Varano 2015 (9)

FRT @Varano 2015 – Prima Parte

Il team è ormai tornato da una settimana dall’evento di Formula SAE italiano, a Varano De’ Melegari, svoltosi al circuito Riccardo Paletti.

La soddisfazione è tanta e l’umore è molto alto grazie al posizionamento al 7° posto nell’overall (3° team italiano) della categoria motori a combustione!!!Varano 2015 (17)

fotoIl team ha inoltre vinto il premio speciale indetto da Lamborghini “Best Use of Active Chassis Systems“, grazie al suo fiore all’occhiello: un differenziale semi-attivo (S.A.D.) progettato interamente dal team e realizzato grazie al supporto di Bacci Trasmissioni Meccaniche.

I sacrifici fatti ed il tempo speso sono stati ripagati da 5 giorni pieni di passione, adrenalina, paura, gioie e dolori, in un mix esplosivo che difficilmente verrà dimenticato e che sicuramente ha lasciato un segno in ognuno di noi.

L’esperienza è iniziata con una buona dose di ottimismo e di fiducia, consci di aver fatto un buon lavoro e di aver dato il 100% durante tutto il percorso di progettazione e realizzazione; sono state superate infatti agilmente la technical inspection ed il tilt test, entrambi al primo tentativo, senza dover apportare alcuna modifica. C’è stato un piccolo intoppo con il noise test, ma grazie all’uso del DB-killer,  il team ha superato anche questa prova e ha successivamente superato brillantemente l’ultimo test che lo separava dalle prove dinamiche, ovvero il brake test.

Varano 2015 (11)

Varano 2015 (6)

Sono stati poi effettuati un paio di turni all’interno della practice area, sia per far riprendere un po’ la mano ai piloti sia per cercare di trovare il miglior assetto per le gare dei giorni successivi.

Varano 2015 (8)Nel frattempo si sono svolti gli eventi statici: il primo ad affrontare i giudici è stato Amedeo Tesi, il quale ha presentato il cost report, redatto da tutti i team members, a una giuria; i giudici sono usciti visibilmente contenti dal box, valutando positivamente il lavoro fatto dal team e da Amedeo, suggerendo alla fine la sua iscrizione come giudice per tale evento per i prossimi anni, vista la passione, l’impegno e la precisione con cui ha affrontato l’impaginazione e la redazione di più di 500 pagine!!! Purtroppo a causa di piccoli dettagli non siamo riusciti a entrare nei top 3, ma sicuramente l’anno prossimo prenderemo spunto dai consigli forniti, per essere sempre più competitivi.

Varano 2015 (1)

E’ stato poi il turno dei responsabili dei sottoassiemi della vettura, che hanno presentato a una giuria internazionale composta da 5 persone tutto il lavoro che c’è stato dietro alla macchina, esponendo in inglese davanti alla vettura le particolarità ed i punti di forza di ogni assieme e componente, con particolare attenzione ai cavalli di battaglia:il differenziale a slittamento limitato ed il motore monocilindrico turbocompresso. Anche in questo caso piccoli dettagli non ci hanno permesso di partecipare all’esposizione finale per decretare le prime tre posizioni e quindi il vincitore di tale evento per pochi punti; tutto il team è uscito comunque soddisfatto ed orgoglioso del fatto che una vettura al primo anno di vita sia piaciuta ai giudici, i quali ne hanno visto inoltre le potenzialità.

.

.

Varano 2015 (14) Varano 2015 (16)

In contemporanea i due businessmen Lorenzo Tarchi e Francesco Gucciarelli hanno esposto la business presentation, in inglese, davanti a una giuria che ha valutato la strategia di marketing e i vari aspetti commerciali della nostra vettura, con il supporto di una presentazione in power point.

11990381_1047304978635876_6748211063328472337_n

 

Vediamo quindi un po’ di numeri degli eventi statici:

  • Cost Event: 5°
  • Presentation Event: 25°
  • Design Event: 5°

Posizione finale eventi statici: 5°

 

Appuntamento a settimana prossima per gli eventi dinamici!!!

STAY TUNED!!!

Seguici su

     facebook - new  twitter - new  youtube - new 2

 

Steering System

3378db8c678eae78255dd7e1a00c85f5Questo modello del sistema di sterzo progettato per la nuova vettura del FRT è stato realizzato cercando di minimizzare costi e peso, trovando il giusto equilibrio tra prestazioni, dimensioni ed ergonomia. A tale scopo è stato utilizzato un sistema a doppio giunto cardanico, per assicurare un moto omocinetico e per ottenere una corretta inclinazione tra il volante e la cremagliera; inoltre un piantone dello sterzo collassabile garantisce una maggiore sicurezza del pilota in caso di incidente.

069a4bafbad8b286e08ea536fa01e39dLa corretta posizione dell’asse di sterzo è stata ottenuta attraverso prove sperimentali condotte dal resposabile del sistema di sterzo Lamberto Morrocchi. Tali prove hanno riguardato tutti i membri del team, utilizzando un muletto avente le stesse dimensioni della vettura. In questo modo è stato possibile stabilire l’altezza del volante, l’inclinazione e la distanza dal cruscotto, restando all’interno dei limiti dettati dal regolamento. Tali parametri sono risultati utili anche per lo sviluppo di altri assiemi quali telaio, sedile e pedaliera, che permetteranno alla maggior parte dei componenti del team una guida confortevole.

Il regolamento di quest’anno impone un sistema 47f5ce73af6af664fd89808c7e79a586con le sole ruote anteriori sterzanti, lasciando la libertà di scegliere il miglior metodo per ottenere tale caratteristica. La posizione della cremagliera è stata ottenuta attraverso un intenso studio che ha visto protagonisti anche i progettisti di telaio e sospensioni per avere il giusto compromesso tra i vari assiemi, arrivando alla conclusione che la migliore soluzione consisteva nel posizionamento della cremagliera avanzata rispetto all’asse anteriore delle ruote. Sono state valutate anche altre soluzioni, compreso un sistema con cremagliera arretrata, ipotesi subito scartata in quanto avrebbe portato all’uso di soluzioni più complesse, costose e onerose in termini di peso.

cf094aa83dcd69d9af8f704d7c2c8187

19f2400cea624e94b7f553165b05993f

 

 

Il rapporto di trasmissione tra pignone e cremagliera è progettato per avere la totale uscita della cremagliera con un singolo giro del pignone, in modo da avere una buon controllo della sterzata potendo inoltre mantenere entrambe le mani sul volante.

Tutti i componenti sono stati realizzati ed in settimana verranno montati sulla vettura, in modo da verificarne il funzionamento.

Ringraziamo:

  • Bacci Trasmissioni Meccaniche, azienda di Tavarnelle Val di Pesa (FI); realizza da decenni prodotti per la trasmissione di vetture da competizione, con particolare attenzione per le competizioni a cui prendono parte vetture turismo, prototipo e formula
  • Histrix, azienda di Pelago (FI); realizza esclusivamente su richiesta specifica del cliente e su disegno, componenti meccanici di precisione per le più importanti aziende del settore motociclistico e per i più prestigiosi team da corsa
  • Th3 Utensili

per i componenti e l’aiuto fornitoci.

STAY TUNED!!!

Seguici su

     facebook - new  twitter - new  youtube - new 2

 

Braking System

L’impianto frenante sta pian piano prendendo forma. Esso è diviso in due impianti, uno per l’asse anteriore e uno per quello posteriore, così come richiesto da regolamento. Questa configurazione permette di mantenere la massima sicurezza anche in caso di guasto o di perdita nell’impianto; ciò è particolarmente importante poichè i piloti devono essere degli studenti.

modena (30)

modena (28)

Ogni impianto quindi ha una propria pompa, ma entrambe hanno il pompante dello stesso diametro. Le pinze sono tutte e quattro uguali, con attacco radiale e 4 pistoncini contrapposti. Esse sono realizzate in alluminio fuso, per ottenere un ottimo rapporto rigidezza/peso che permette di avere ottime prestazioni e una frenata precisa nonostante la massa ridotta.

I pistoncini invece sono realizzati in resina fenolica, pieni, per permettere dei tempi di risposta ridotti mantenendo comunque la rigidezza necessaria, nonostante la pressione dell’impianto raggiunga qualche decina di bar. Le pastiglie utilizzate sono realizzate in mescola sinterizzata, più performante delle pastiglie in mescola organica.

modena (43)

Quest’anno i dischi freno, flottanti, sono stati disegnati dalla responsabile dei gruppi Ilaria Tanini, con una geometria differente per i due impianti; entrambi hanno lo stesso spessore ma un diametro differente, maggiore per l’impianto anteriore, in modo da poter sfruttare al meglio il trasferimento di carico durante la frenata e l’attrito fra i pneumatici e la strada. Durante la progettazione si è voluto inserire la funzione di ruota fonica direttamente nei dischi freno, in modo da ridurre il peso delle masse non sospese e inserire una soluzione innovativa ed inusuale all’interno della vettura, visto che uno dei principali obiettivi del team è la ricerca di nuove soluzioni e funzionalità della vettura.

modena (47)

Il responsabile dell’impianto frenante, Riccardo Del Carria, ha progettato l’intero impianto in modo da ottenere la giusta ripartizione della frenata ed una sensibilità di frenata tale da no affaticare il pilota durante la fase di frenatura, mantenendo una corretta modulabilità del pedale. Tali accorgimenti rendono la decelerazione più precisa e confortevole. In ogni caso sono state inserite sia la Balance Bar sulle pompe freno sia la valvola proporzionale sull’impianto posteriore in modo da poter variare la ripartizione della frenata, sia in base al pilota e alle sue preferenze, sia per calibrare e settare correttamente tutto il sistema.

modena (55)

Non vediamo l’ora di installare tutti i componenti ed i tubi in macchina ed andare a testare l’impianto durante le giornate dei test!!!

Ringraziamo:

  • Formula Italy per le pinze freno e le pastiglie, azienda con sede a Prato (FI) che progetta e costruisce pinze, dischi freno, sospensioni, ruote, sospensioni per MTB e motociclette.
  • Gieffe Racing per i tubi e i vari raccordi
  • ITAparts per i dischi freno

STAY TUNED!!!

Seguici su

     facebook - new  twitter - new  youtube - new 2

 

  • Test Mugello - Daniele Gatti (12)
  • DSC_0154
  • DSC_0165
  • DSC_0166
  • DSC_0167
  • DSC_0170
  • DSC_0175
  • DSC_0176
  • DSC_0190
  • DSC_0205
  • DSC_0213
  • Test al Mugello 17-11-2014 (25)
  • Test al Mugello 17-11-2014 (27)
  • Test al Mugello 17-11-2014 (29)
  • Test al Mugello 17-11-2014 (30)
  • Test al Mugello 17-11-2014 (33)
  • Test al Mugello 17-11-2014 (35)
  • Test al Mugello 17-11-2014 (38)
  • Test al Mugello 17-11-2014 (41)
  • Test Mugello - Daniele Gatti (9)
  • Test Mugello - Daniele Gatti (12)
  • Test Mugello - Daniele Gatti (13)
  • mugello_instagram

TestDay @ Mugello 2711RR

 

Test al Mugello 17-11-2014 (35) mugello_instagram

Mentre la fase di progettazione della nuova macchina sta andando avanti avvicinandosi sempre più alla fine, il Firenze Race Team è stato ospite del circuito del Mugello per 3 giorni, per testare la 2711RR e vedere il comportamento del nuovo differenziale semi-attivo a slittamento limitato.

Test Mugello - Daniele Gatti (9)

 

Per molti membri del FRT è stata la prima volta in cui hanno visto la vettura accendersi e girare, con grande emozione e coinvolgimento!

DSC_0166

 

 

Arrivare in officina, lavorare sulla macchina e risolvere i problemi tutti insieme non ha fatto altro che aumentare la nostra voglia e aumentare gli stimoli per la progettazione e realizzazione della vettura per il 2015, con cui il FRT parteciperà all’evento italiano di Formula SAE a Varano, che ricordiamo essere dall’11 al 14 Settembre 2015.

DSC_0175

DSC_0167

Test al Mugello 17-11-2014 (38)
Test al Mugello 17-11-2014 (25)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ stato possibile realizzare un video che riassume le giornate passate al circuito, buona visione!!!

STAY TUNED!!!

Seguici su

FB-logo    Twitter

Iscrizione all’evento Italiano di FSAE!!!

Martedì 27 Gennaio alle ore 10.00, il sito dell’ ATA è stato preso d’assalto da tantissimi team di FSAE, provenienti da tutto il mondo, per iscriversi all’evento italiano di Formula Student, che si terrà dall’ 11 al 14 Settembre 2015, presso l’autodromo Riccardo Paletti @ Varano de’ Melegari (PR).

FSAE Italia generale

La deadline dell’iscrizione era stata fissata per le ore 10 del 26 Gennaio, ma il server si è intasato data l’enorme affluenza, provocando il rinvio dell’iscrizione a Martedì 27 Gennaio!!!

L’attesa, fin dalla mezzora precedente l’orario prefissato, era altissima all’interno del team, dato che i posti disponibili sono solamente 55; si è svolta quindi una vera e propria corsa all’oro, in cui ogni team ha escogitato la miglior tattica per riuscire a riempire correttamente il form standard e premere il tanto agognato pulsante “Subscribe”.

I nostri ragazzi sono riusciti a iscriversi in tempo, alla posizione 25/55, che niente conta a livello di gara, ma che ha dato fin da subito una gran soddisfazione e sollievo!!!

Il FRT quindi è lieto di comunicare a gran voce la partecipazione all’evento italiano, con la nuova vettura che sta per prendere vita, e che vestirà il #27, importante e suggestivo dato che richiama subito alla mente l’indimenticabile Gilles Villeneuve.

FSAE Italia

 

Insieme a noi si sono iscritti altri 14 team italiani, 2 austriaci, 16 tedeschi, 2 israeliti, 3 polacchi, 6 indiani, 1 maltese, 1 francese, 1 inglese, 1 della Repubblica Ceca, 1 finlandese, 1 russo, 1 degli Emirati Arabi, 2 egiziani, 1 croato e infine 1 ungherese (qui la lista completa)

Augurando un in bocca al lupo a tutti, ricordiamo che la strada è ancora lunga, ci saranno tanti sacrifici ma ce la metteremo tutta per dare il meglio di noi!!!

Siamo quindi a ricordare che settimana prossima inizieremo a mettere insieme il nostro telaio; stiamo infatti aspettando la spedizione dei tubi dall’Inghilterra, e finalmente potremo toccare con mano le nostre idee ed in nostri sforzi!!!

 

GO FIRENZE RACE TEAM!!!

STAY TUNED!!!

Seguici su

FB-logo    Twitter