Entra nel team

Il Firenze Race Team (FRT), fondato nel 2000, è la squadra ufficiale di Formula SAE e Formula Student dell’Università degli Studi di Firenze. Il team a regime conta di circa 60 ragazzi e ragazze provenienti principalmente dalla Scuola di Ingegneria dell’Università di Firenze, ma comprende anche studenti e studentesse provenienti da altri settori di studio, per poter affrontare le prove di Cost Event e Business Plan Presentation (due delle prove alle quali il team è sottoposto a valutazione in sede di competizione) e gestire le comunicazioni con gli sponsor, attori fondamentali per lo sviluppo del progetto.

Con l’implementazione della guida autonoma, senza pilota a bordo, le necessità di conoscenze, competenze e forza lavoro del team sono aumentate, per questo si è aperta la fase di recruiting. Le candidature resteranno aperte fino al 15 ottobre compreso. In seguito alla candidatura si svolgeranno due sessioni di colloqui conoscitivi, la prima indicativamente a fine settembre (per le candidature pervenute entro il 25 settembre), la seconda a metà ottobre (per le candidature pervenute entro il 15 ottobre).

*effettua il login con account @stud.unifi.it per poter compilare il modulo

La struttura del team è divisa in macro aree e per l’area meccanica vi è un’ulteriore suddivisone in reparti, di seguito una descrizione di tutti i settori.

Macro aree

 

Area meccanica:

La maggior parte dei componenti meccanici sono progettati dai membri del team. La realizzazione comprende tutte le fasi, scelta della miglior soluzione costruttiva, modellazione CAD, verifica e produzione. Vengono sviluppati anche sistemi meccanici/meccatronici molto complessi, come quelli per la guida autonoma. In seguito alla fase progettuale segue quella realizzativa ed infine quella di test, fondamentale per valutare le prestazioni reali di un componente o sistema.

 

Area elettronica:

Quest’area si sviluppa in due categorie: progettazione/produzione delle schede di controllo e cablaggio.
Nonostante la macchina sia dotata di motore a combustione interna, la parte elettrica è molto articolata; sono inoltre presenti numerosi dispositivi in addizione alle schede autoprodotte, quali sensori ed attuatori.
Il compito di chi segue il cablaggio è appunto quello di garantire la massima efficienza e sicurezza nel trasporto dei dati ed energia.

 

Area informatica:
Nel reparto Autonomous, ci occupiamo di sviluppare vari algoritmi per la guida autonoma: Partendo dai vari sensori quali fotocamera, lidar… realizziamo un algoritmo che consente mappatura nell’ambiente e localizzazione della vettura simultanea(SLAM). Dopodiché sviluppiamo un algoritmo di path planning per trovare la traiettoria migliore all’interno del circuito. Quest’ultima viene poi passata ad un algoritmo di controllo per gestire gli attuatori ( sterzo, freno, frizione, cambio).

 

Area finanza e comunicazione:

Questo assieme riveste molteplici ruoli all’interno del team, occupandosi della parte economica e di comunicazione. In particolare, gestisce gli acquisti e supervisiona i fondi, mantiene i rapporti con gli sponsor e cerca di allargare la rete di contatti. Cura inoltre l’immagine pubblica del team producendo contenuti per i social ed il sito web. Coordina le pubblicazioni esterne comunicando con quotidiani e media. Per quanto riguarda la competizione, il reparto si occupa della prova statica “Business Plan Presentation (BBP)”, che ha come scopo quello di sviluppare un business plan e dimostrare che il proprio prodotto (incentrato sulla vettura) può rappresentare un’opportunità di business profittevole per possibili investitori.

 

Area Cost Event:

Il Cost event è uno degli eventi statici a cui ogni team deve partecipare durante le competizioni. L’obiettivo dell’evento è dimostrare ai giudici il grado di comprensione dei processi produttivi utilizzati dalla squadra durante la fase realizzativa della propria vettura. Si tratta perciò di scegliere la lavorazione che permetta di ridurre il costo a parità di prestazioni, cosa comprare/produrre e tanto altro. L’evento è diviso in tre parti: BOM discussion, in cui si valuta la capacità della squadra di creare una BOM dell’intera vettura, Cost Understanding, dove si valuta l’accuratezza dei modelli di costo ed infine Real Case, per valutare la capacità del team nella gestione costi e produzione di un caso studio reale.

Reparti area meccanica:

 

Brake System

Questo reparto si occupa di tutto l’impianto frenante, ovvero corpo pedaliera, linee freni, pinze e dischi. L’introduzione della guida autonoma nel veicolo e di conseguenza la necessità di una frenata autonoma, ha portato un’ulteriore complessità nell’impianto frenante.

 

Chassis

La nostra vettura è dotata di un telaio a traliccio, questo reparto si occupa di progettarlo e realizzarlo. Si pone quindi attenzione, in fase di progettazione, anche all’ergonomia di guida. Per quanto riguarda la realizzazione vengono sviluppati tutti i sistemi che ne garantiscono una saldatura ottimale.

 

Aerodynamics

Nelle auto di questa categoria, un pacchetto aerodinamico è fondamentale; vengono pertanto portati avanti studi CFD per individuare le geometrie delle appendici aerodinamiche. Segue una progettazione strutturale e la realizzazione di quest’ultime in materiale composito. Il pacchetto comprende: ala frontale, ala posteriore, pance laterali, musetto, fondo e diffusore.

 

Engine & Drivetrain

Qui ci si occupa dello sviluppo e della manutenzione del motore: un Beta 518cc monocilindrico sovralimentato. Oltre a questo si progetta la parte di raffreddamento e sovralimentazione, come anche del meccanismo di cambiata; la vettura presenta infatti un corpo cambio/frizione gestito elettronicamente tramite paddle al volante.

 

Steering System

Questo reparto sviluppa e realizza tutti i componenti della catena cinematica dello sterzo, tra questi: volante in materiale composito con paddle magnetici e schermo LCD, colonna di sterzo e sistema meccatronico capace di garantire sia guida manuale che autonoma.

 

Suspension System

Il reparto sospensioni fa uso di molteplici software per portare a termine la fase progettuale, seguita poi da quella realizzativa. Nella fase progettuale vengono fatte simulazioni cinematiche per identificare la geometria sospensiva ottimale, simulazioni “full body” per valutare il comportamento della vettura, dimensionamento e verifica dei componenti. È generalmente sconsigliato candidarsi per questo reparto a studenti triennali, la complessità degli aspetti teorici che governano la dinamica del veicolo richiede ottime basi, solitamente impartite nei corsi magistrali. Resta possibile farne parte come triennali consapevoli che sarà necessario studiare in modo approfondito argomenti nuovi.

 

Wheels & Tires

Questo reparto lavoro a stretto contatto con Brake System e Suspension System. L’obiettivo è il collegamento meccanico dello pneumatico agli elementi della sospensione, realizzando componenti che ottimizzano la rigidezza puntando alla minor massa possibile.